Privacy 

  email

Classe 1987, Sono un nativo digitale e a 22 anni ho iniziato ad avvicinarmi alla fotografia. Quello che all’inizio era una semplice curiosità, è divenuta in breve tempo più che una passione.

A fine 2013 sono stato selezionato da Google come fotografo per il programma Street View Trusted, fotografando interni di attività commerciali per arricchire la libreria di immagini panoramiche, aiutando decine di realtà commerciali a migliorare la propria presenza e la propria strategia sul web.

Emozionare con il visual è possibile?

Il visual è innanzitutto un linguaggio, perciò è importante imparare a parlare la lingua dei nostri potenziali clienti. I video rispetto a foto e testi sono facili da ricordare e generano emozioni positive, e infatti alcuni studi hanno rivelato che il 52% di marketer professionisti considera l’utilizzo di video come un tipo di contenuto con il miglior ROI (return of investment). Se impariamo questa arte, in molte circostanze abbiamo già venduto una prenotazione ancora prima che i nostri clienti lo sappiano.

Tre trucchi per emozionare con il visual? 

Il primo è ESSERE ORIGINALI: mostrare contenuti interessanti che il nostro target apprezzerà

Il secondo è COINVOLGERE: ovvero far sentire un cliente parte di un progetto più grande e coinvolgerlo nella vita della struttura, come ad esempio in un family hotel intrattenere le famiglie presenti per la creazione di contenuti visivi 

il terzo è CONOSCERE, inteso come conoscere tutti gli ingredienti che il mondo del web ci mette a disposizione. Le piattaforme pubblicitarie stanno diventando sempre più intelligenti, e due strumenti su tutti sono il retargeting e il remarketing. Conoscendo ciò che interessa al nostro pubblico è più facile per noi catturare la sua attenzione con contenuti visivi moderni e d’impatto.

Trend futuri? 

Instagram e Facebook stanno investendo moltissimo sulla comunicazione video: avere contenuti adatti, come ad esempio in formato 1:1 o nel formato 4:5 permette una maggiore occupazione della superficie dello schermo e di conseguenza un maggior engagement. 

Anche  i video walk-trough uniti alla comunicazione via email, permettono di entrare dentro una stanza, come se fosse una visita di persona  e poi le dirette e video 360°.  Sono supportate ormai dalla maggior parte dei telefonini ma solo poche strutture ne fanno uso: arrivare prima degli altri con un uso costante può rivelarsi una carta vincente, senza dimenticare che la realtà virtuale sarà nei prossimi anni più di un must have.

Iscriviti subito all'evento Hotel Vincenti

Vuoi saperne di più?

Scarica il programma allegato 

Scarica allegato


Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile.
Se procedi con la navigazione sul sito senza disabilitarli, ci autorizzi l'invio e l'utilizzo di cookie sul tuo dispositivo.